Testato il nuovo Microsoft Edge

Abbiamo provato per qualche tempo il nuovo Microsoft Edge che sostituisce completamente quello precedente, non è un aggiornamento ma proprio una versione completamente rifatta basata su Chromium, browser open source sul quale, per altro, si basa anche Google Chrome.

L’impressione avuta fino ad oggi è del tutto positiva, molto veloce e reattivo, molto più leggero sia di Google Chrome sia di Firefox infatti occupa poca memoria anche non molti Tab aperti.

Come su Chrome è possibile gestire più profili differenti con impostazioni differenti e come Chrome permette di sincronizzare i dati con tutti gli altri Edge installati su dispositivi diversi (a patto che vi si acceda con lo stesso account) inclusi smartphone e tablet.




Il fatto che utilizzi lo stesso motore di Google Chrome ci ha permesso di importare praticamente tutto da Chrome stesso, preferiti, password, dati di navigazione e via dicendo permettendoci di utilizzarlo immediatamente con tutte le nostre impostazioni (considerate che l’interfaccia è simile se non uguale a Chrome).

E’ presente una “Internet Explorer Mode” ovvero la possibilità di navigare con siti datati come se stessimo appunto usando il vecchio Internet Explorer, è compatibile con Azure Active Directory e, rispetto al vecchio Edge,  è sganciato dal sistema operativo. Nelle prossime settimane probabilmente sostituirà il vecchio Edge attraverso un aggiornamento di Windows ma se non volete aspettare potete installarlo seguendo questo Link: https://www.microsoft.com/en-us/edge (non vi preoccupare se appare una pagina in inglese, l’installazione sarà poi effettuata nella versione in italiano).

Condividi